Tour

giardino
verandainternobibliotecabagno

visita a Villa Necchi Campiglio, 23 giugno 2018, ore 11.00

20,00€
In stock
15 disponibili

Descrizione prodotto

La zona in cui si trova la villa, pur essendo adiacente al centro della città, alla fine dell’Ottocento era ancora in gran parte occupata da giardini e orti privati.  Successivamente vennero costruiti l’Istituto dei Ciechi, vennero aperte le vie Mozart, Serbelloni e Barozzi e le aree intorno alla Via Mozart furono risistemate a partire dal 1926 in base a un piano di lottizzazione voluto dall’architetto Aldo Andreani.

Quest’area così’ tranquilla e alberata attirò l’attenzione di Angelo Campiglio e delle sorelle Necchi, che, essendo originari di Pavia, desideravano un’abitazione a Milano. Acquistato il terreno intorno al 1930, affidarono il progetto della propria dimora a Piero Portaluppi. Lo stabile venne realizzato tra il 1932 e il 1935 ad opera dell’Impresa Gadola.

La casa fu concepita come residenza elegante e moderna sia nello stile che negli impianti e nelle attrezzature. Le stanze furono dotate di un ascensore, un montavivande, citofoni, telefoni e nel giardino è tutt’ora possibile ammirare la piscina riscaldata. Dal 1938 alla metà degli anni ’50, i Necchi  si avvalsero della collaborazione dell’architetto Tommaso Buzzi, a cui spetta la risistemazione dell’arredo di alcuni locali. Lo stile adottato è ispirato all’arte settecentesca, più morbido ed elaborato rispetto all’essenzialità degli ambienti originari di Portaluppi.

Durante la Seconda Guerra Mondiale la famiglia sfollò nella villa di Barasso vicino a Varese e la casa di Milano fu requisita e divenne la residenza-comando di Alessandro Pavolini. Dopo la caduta della Repubblica di Salò fu occupata dagli inglesi e poi fu residenza del console dei Paesi Bassi. I Necchi ritornarono solo dopo qualche anno. Angelo Campiglio morì nel 1984 mentre le sorelle Nedda e Gigina nel 1993 e nel 2001.

Non avendo figli, le sorelle si preoccuparono di trovare una destinazione adeguata alla casa e la lasciarono in eredità al FAI. A seguito di imponenti restauri, la villa è stata aperta al pubblico nel maggio 2008.

ritrovo: davanti all’ingresso della Villa in via Mozart 14

durata: 1 ora

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Scrivi la prima recensione per “visita a Villa Necchi Campiglio, 23 giugno 2018, ore 11.00”